Visualizzazioni totali

martedì 13 gennaio 2015

TOP 10: I 10 MIGLIORI FILM DEL 2014

Ed ecco infine i miei 10 film preferiti del 2014.

10. Due giorni, una notte - il più attuale
9. Il giovane favoloso - il più poetico
8. Maps to the stars - il più folle
7. L’amore bugiardo – Gone Girl - il più genialmente crudele
6. Interstellar - il più spettacolare
5. The Grand Budapest Hotel - il più colorato e rocambolesco
4. Boyhood - il più reale
3. Pride - il più impegnato e anche il più divertente
2. Tutto può cambiare - il più canticchiabile
1. Lei (Her) - il più malinconico 


lunedì 12 gennaio 2015

THE BEST OF 2014 - TOP 20

Ecco la mia classifica dei 20 migliori film del 2014: di non tutti sono riuscito a scrivere a suo tempo, ma potrete leggere le recensioni di quelli sottolineati: basta cliccare!

20. Locke
19. A proposito di Davis
18. 12 anni schiavo
17. Nymphomaniac
16. Dallas Buyers Club
15. American Hustle
14. Jimmy’s Hall
13. The wolf of Wall Street
12. Nebraska

11. Mommy

venerdì 9 gennaio 2015

ATTRICI DEL 2014: N.1

ATTRICI DEL 2014.
N.1
Julianne Moore

Anno di nascita: 1960
Provenienza: Usa
Ruolo dell'anno: Maps to the stars
è in classifica perché: è perfetta in ogni ruolo
Posizione 2013: non presente

L'anno scorso in vetta c'era Jennifer Lawrence, nel 2012 Léa Seydoux e nel 2011 Natalie Portman
Julianne Moore è la prima volta che entra in questa top 10 annuale, nonostante anni di venerata carriera, effettivamente un po' offuscata ultimamente.
Julianne Moore da un ventennio alterna film bellissimi a titoli dimenticabili, in preda a un iperattività che non le ha giovato. Dopo esordi non molto felici (il famigerato Body of evidence con Madonna, 1993), l’abbiamo apprezzata in tantissimi film: Boogie Nights, Il grande Lebowski, Magnolia, Lontano dal paradiso, The Hours, I ragazzi stanno bene. Quest’anno l’abbiamo vista persino in Hunger Games, dove la ritroveremo l’anno prossimo per l’ultimo capitolo e dove non sfigura affatto, ma è per Maps to the stars che è in questa classifica, come incarnazione di tutte le dive di mezza età sull’orlo di una crisi di nervi: una performance spettacolare, giustamente premiata a Cannes. Ma in cassetto ne ha un’altra: quella di Still Alice, sulla quale soffia il vento dell’Oscar. Che sia la volta giusta? Glielo auguro.

Ecco dunque di seguito tutta la Top 10. Se volete rileggere invece la Top 10 del 2013 cliccate qui.


  1. Julianne Moore
  2. Amy Adams
  3. Rosamund Pike
  4. Keira Knightley
  5. Shelene Woodley
  6. Marion Cotillard
  7. Patricia Arquette
  8. Julia Robertes
  9. Charlotte Gainsbourgh
  10. Jennifer Lawrence

giovedì 8 gennaio 2015

ATTORI DEL 2014, N.1

ATTORI DEL 2015
N.1
Matthew McConaughey

 


Anno di nascita: 1969
Provenienza: Usa
Ruolo dell'anno: InterstellarDallas Buyers Club e True Detective
è in classifica perché: ogni suo film diventa culto
Posizione 2013: non presente

Lo ammetto: io non Io non lo sopporto lui. E non so nemmeno il perché. Forse perché non riesco a inquadrarlo, a capirlo. Come può uno per vent’anni fare il belloccio in commedie rosa usa e getta e poi a un certo punto diventare il più grande attore drammatico in circolazione? 
Comunque non mi resta che arrendermi di fronte all’evidenza: ogni ruolo che interpreta diventa di culto e quest’anno di ruoli memorabili ne ha interpretati ben tre: Interstellar, Dallas Buyers Club, e la serie Tv True Detective.

Ecco dunque la classifica completa degli attori che hanno segnato questo 2014:


  1. Matthew MacConaughey
  2. Joaquin Phoenix
  3. Leonardo DiCaprio
  4. Mark Ruffalo
  5. Ben Schnetzer
  6. Ellar Coltrane
  7. Elio Germano
  8. Ben Affleck
  9. Antoine Oliver Pilon
  10. Oscar Isaac

mercoledì 7 gennaio 2015

ATTRICI DEL 2014: N.2

ATTRICI DEL 2014.
N.2
AMY ADAMS

 Anno di nascita: 1974
Provenienza: Usa
Ruolo dell'anno: Her-Lei, American Hustle
è in classifica perché: è perfetta in ogni ruolo
Posizione 2013: 9.

In salita di ben 7 posti rispetto all'anno scorso, l’americana nata a Vicenza dai capelli rossi e grandi occhi azzurri,  è entrata nelle mie grazie dal 2008, anno de Il Dubbio. Da allora tanti bei ruoli, culminati quest’anno nello scoppiettante American Hustle in cui vesti gli inediti panni (succinti) di una truffatrice super sexy e nel piccolo, ma ancora una volta emozionante, ruolo in Lei (Her). Finalmente la vedremo protagonista in Big Eyes di Tim Burton, per il quale si scommetteva l’Oscar fin dalla diffusione di trailer. Ma dopo la tiepida accoglienza della pellicola, temo che la cara Amy debba accontentarsi di un’altra nomination, che sarebbe la sesta in dieci anni, per l’esattezza.

martedì 6 gennaio 2015

ATTORI DEL 2014, N.2

ATTORI DEL 2014
N.2
JOAQUIN PHOENIX

Anno di nascita: 1974
Provenienza: Usa
Ruolo dell'anno: Her-Lei
è in classifica perché: è il protagonista perfetto del bellissimo Her.
Posizione 2013: non presente

Non mi è mai stato simpatico, ma di fronte a Lei-Her, mi sono dovuto arrendere. Il film in questione è bellissimo e il merito è anche di Joaquin.

lunedì 5 gennaio 2015

ATTORI DEL 2014, N.3

ATTORI DEL 2014
N.3
LEONARDO DICAPRIO

Anno di nascita: 1974
Provenienza: Usa
Ruolo dell'anno:  The wolf of Wall Street
è in classifica perché: DiCapio è Dio
Posizione 2013: 1.


Lo scorso anno occupava la vetta grazie a due ruoli indimenticabili, quest’anno è rimasto sul podio grazie a un’unica interpretazione, ovvero quel titanico tour de force di The Wolf of Wall Street. Insomma, per Leo c'è sempre un motivo per brindare.

domenica 4 gennaio 2015

ATTRICI DEL 2014, N.3

ATTRICI DEL 2014.
N.3
ROSAMUND PIKE

Anno di nascita: 1979
Provenienza: UK
è in classifica perché: è la dark lady dell'anno.
Posizione 2013: non presente
Rosamund Pike – la dark lady dell’anno, forse del lustro. L’hanno definita una bellezza hitchcockiana e non a torto: Rosamunde Pike, trentacinquenne londinese, ha tutto l’algido fascino di una Grace Kelly o una Tippi Hedren, ma ci è voluto David Fincher affinché il mondo si accorgesse del talento di quest’attrice dall’aspetto da modella: sguardo glaciale, alta, slanciata, bionda. E sono davvero felice per lei, perché mi piacque dal primo momento in cui la vidi, ormai tredici anni fa, in un dimenticabile film di 007 con Pierce Brosnan, Halle Berry e Madonna. Era il suo film d’esordio. Bionda, bella, alta, elegante: il rischio di restare invischiata nel ruolo della bella da film d’azione era alto, ma Rosamunde aveva ben altro in testa e accettò look meno appariscenti in due film in costume del 2005: il deludentissimo The Libertine, in cui era la moglie di Johnny Depp e il riuscito Orgoglio e pregiudizio in cui era una delle sorelle Bennett. Occorre dire tra l’altro, che quel film fu anche il primo ruolo per Carey Mulligan: Joe Wrigt ci aveva giusto, insomma. Poi a fianco dell’adorabile Mulligan recitò pure in An education, in ruolo minore, quello della sofistica e viziata signorina inglese. Poi sono arrivate le commedie inglesi, distribuite solo in patria, a parte Jonny English e We want sex, in cui aveva un piccolo ruolo. Una capatina a Hollywood con l’action Jack Reacher e la commedia La versione di Barney la sua carriera sembrava giunta a un punto morto finché uno dei più grandi registi di Hollywood ha deciso di chiamarla. Reese Wetherspoon, Charlize Theron, Natalie Portman, Emily Blunt, Rooney Mara, Olivia Wilde, Abbie Cornish e Jessica Chastain sono state considerati per il ruolo di Amy Dunne in L'amore bugiardo, ma l’ha spuntata lei, la più sconosciuta di tutte.