Visualizzazioni totali

lunedì 31 dicembre 2012

LA MIGLIORE ATTRICE DEL 2012...


N.1
Léa Seydoux 
Anno di nascita: 1985
Provenienza: Francia
Exploit passati: I misteri di Lisbona, Petit tailleur, Midnight in Paris, Bastardi senza gloria.
Ultima apparizione: Sister
Progetti futuri: La bella e la bestia 



Questo è un premio molto personale, poiché la vera consacrazione per Léa è ancora lontana in realtà e i film in cui ha recitato quest’anno non li ha visti quasi nessuno in Italia. Eppure Sister ha vinto l'Orso d'argento al Festival di Berlino e ora è tra i 9 film in corsa per la nomination agli Oscar come miglior film straniero.
Per quanto riguarda Les adieux à lareine, altro film presentato (fuori concorso) sempre al Festival di Berlino, pare proprio che in Italia non uscirà mai, nonostante il sottoscritto è sicuro che la figura di Maria Antonietta eserciti ancora un certo fascino nel nostro paese. 
Vi consiglio di recuperarlo con sottotitoli in inglese e non solo per poter ammirare quella che secondo me è la migliore interpretazione dell'anno, ma anche perché questo film é di incredibile attualità: preferendo le scarne mansarde e i bui corridoi della servitù ai velluti e agli ori dei salotti della reggia, la fine di Versailles con i suoi ricchi cortigiani che vivono in un mondo parellelo e opposto a quello esterno ricorda molto il precipizio verso cui sta andando L’Europa e la nostra Italia incapace di guardare in faccia alla realtà. 

Léa Seydoux offre una performance straordinaria che si merita riconoscimenti che a quanto pare non arriveranno (staremo a vedere ai César).
Apparsa in piccoli ruoli in grandi film (Midnight in Paris e Bastardi senza gloria), la carriera di Léa, un po’ come quella della sua connazionale Marion Cotillard, che abbiamo ritrovato in 7° posizione, ormai è divisa tra film d’autore nella sua patria e blockbuster americani (Mission Impossible: protocollo fantasma, Robin Hood di Ridley Scott). 

L’anno prossimo dovevamo vederla nell’attesissimo nuovo film di Michel Gondry, ma per qualche ragione a noi ignota Léa ha dovuto rinunciare al progetto. Ci dovremo accontentare di vederla nell'ennesima traspozione de La Bella e la bestia, a fianco del bestiale Vincent Cassel in un'operazione che pare molto rischiosa e sulla quale sono assai scettico.
 

8 commenti:

  1. una numero 1 inaspettata, però dopo aver visto sister devo dire che si sta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu non hai visto Les Adieux de la reine..da brividi

      Elimina
  2. Sono perfettamente d'accordo con te.
    E sono molto contento di sapere che in rete c'è uno come te....
    Questo Blog è una raffinata rarità, e lo aggiungerò al mio personale BlogRoll
    Ciao brother, buon anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Magar, mi fai diventare rosso!:-)
      Io ti seguo già da un bel po'!
      Buon anno anche a te!

      Elimina
  3. ahah ted ci sta benissimo! e mi piace che tu abbia scelto molti attori francesi

    visitate il nostro BLOG DI MUSICA, la classifica dei migliori album dell'anno!

    RispondiElimina