Visualizzazioni totali

lunedì 10 dicembre 2012

Ogni uomo uccide ciò che ama


QUERELLE DE BREST
 (QUERELLE)
di Rainer Werne Fassbinder
Francia, Germania, 1984 
con Brad Davis, Franco Nero, Jeanne Moreau
Genere: Drammatico sadomaso

 Each man kills the thing he loves, 
by each let this be heard. Some do it with abitter look, some with a flattering word. 
The coward does it with a kiss, the brave man with a sword. 
Some kill their love when they are young, some when they are old.

Some strangle with the hands of lust, some with the hands of gold. 
The kindest use a knife because, the dead so soon grow cold.
 Some lovetoo little, some too long, some buy and other sell.
 Some do the deed with so
many tears, and some without a sigh. For each man kills the thing he loves, yet
each man does not die.



TRAMA
Querelle è un marinaio omosessuale che approda nella cittadina di Brest, dove fa sesso un po' con chiunque.
RECENSIONE
Interamente ricostruito in studio con scenografie, colori e luci volutamente irreali, con una predominanza di colori caldi e un gusto plastico per le inquadrature, il film racconta le torbide vicende di un porto abitato da personaggi scabrosi.
Querelle de Brest è tratto dall'omonimo romanzo di Jean Genet, scrittore omosessuale amico di Jeanne Moreau, la quale recentemente ha pubblicato un disco di letture rock di suoi poemi.
Querelle è però anche il testamento di uno dei principali esponenti del Nuovo Cinema Tedesco affermatosi alla fine degli anni '70: tra l'altro quando nel 1982 il film gareggiò al Festival di Venezia, il primo premio fu vinto da un altro regista tedesco, Wim Wenders (che avrebbe diretto Jeanne Moreau dieci anni dopo in Fino alla fine del mondo).
Film maledetto non solo per i toni scabrosi dell'opera: il regista dedicò la pellicola a un suo ex amante, criminale, che si impiccò in cella e quando il film fu presentato a Venezia, Fassbinder era già morto: morì infatti di overdose poco tempo la fine delle riprese, a 37 anni. 

L'unica cosa che mi è rimasta impressa del film è la meravigliosa, immensa, struggente canzone cantata da Jeanne Moreau, Each man kills the things he love, con testo di Oscar Wilde.

Nessun commento:

Posta un commento