Visualizzazioni totali

martedì 20 dicembre 2011

Film perso n°2: Easy A

EASY GIRL
(EASY A)
di Will Gluck, USA 2010
Commedia
con Emma Stone, Amanda Bynes, Penn Bagdley, Patricia Clarkson, Stanley Tucci

Se ti piace guarda anche: Amici di letto, Mean Girls, Glee, La lettera scarlatta (preferibilmente quella di Sjostrom del '27 e non quella di Joffré del '95 con Demi Moore che si fa tanti bagni e neppure quella di Wim Wenders che non è per nulla riuscita)

Da recuperare perché: negli USA è stata, a ragione, la commedia rivelazione dell'anno, mentre in Italia è passata del tutto inosservata a causa di una distribuzione "tecnica".

Olive (Emma Stone) decide di raccontare davanti alla webcam le vicende che in poche settimane l’hanno resa la ragazza più chiacchierata della scuola.

L’intera scuola infatti la considera una grandissima sgualdrina mentre in realtà la ragazza è ancora vergine.

Tutto comincia con una bugia detta a un’amica, poi questa intima confessione si sparge in tutto l’istituto e molti sfigati la pagano per dire in giro che l’hanno fatto con lei. Olive, che non sa negare un po’ d’aiuto ai bisognosi, accetta, finché non è considerata da tutti la meretrice della scuola. Uso questo termine biblico proprio perché tra le sue più acerrime nemiche si ritrova un’ultra cattolica invasata che crede nel sesso dopo il matrimonio e che si sforza invano di accettare le sgualdrine e i gay. Per fortuna che il principe azzurro (Penn Bagdley) è alla porta sotto il costume da marmotta, o il cappello da aragosta!
La A del titolo originale si riferisce alla A che l’indimenitcata protagonista del capolavoro La Lettera Scarlatta portava sempre cucita al petto, come dimostrazione pubblico del suo peccato, l’adulterio. (Io amai moltissimo questo romanzo e mi ricordo che nella mia recensione del film con Demi Moore scrissi le stesse cose dette qui!)



La nostra Olive (che è l’acronimo di “I love”), decide anche lei di indossare questa “A”, sebbene non sia adulterina ma bugiarda..

 Il giovane Will Gluck quest’anno si è imposto come una delle più interessanti novità nel panorama della commedia hollywoodiana, alla quale ha portato una ventata di freschezza e soprattutto di qualità grazie a due commedie, questa Easy A e Amici di letto, che sono davvero deliziose.

Si ride di gusto e si ride col cervello. La sceneggiatura di Bert V. Royal è ottima, ma non mancano anche trovate registiche e drammatiche simpatiche, nonché una spietata analisi dei rapporti umani, senza dimenticare riflessioni sociologiche e frammenti meta cinematografici (qui si parla delle commedie giovanilistiche degli anni ’80, nel secondo delle storie d’amore al cinema o in Tv).

Questo Easy A, ha inoltre il merito di rivelare al grande pubblico Emma Stone, concentrato scottante di talento e bellezza, nominata al Golden Globe. Al suo fianco, tanti bravi comprimari, come Stanley Tucci e Patricia Clarkson, esilaranti nei panni di due genitori completamente fuori di testa, Pen Bagdley di Gossip girl, descamisado in metà delle scene e vestito in maniera ultra comica nell'altra metà delle sue apparizioni (Diavolo Blu, Marmotta, Uomo Aragosta), l’ Amanda Bynes di Hairspray perfetta nella diabolica bigotta, Lisa Kudrow di Friends labile psicologa scolastica e perfino Malcom MacDowell nei panni del preside.

Una sorpresa piacevolissima che ha imposto due nuovi talenti, capace di incassare la bellezza di 60 milioni negli USA e ricevere ottime recensioni.

In Italia? Uscita a marzo in qualcosa come 13 copie, per quella che viene definita una “uscita tecnica”, ha incassato 37.000 euro, ovvero quanto Natale a non so dove incasserà più meno in un’ora, proprio adesso mentre state leggendo.

Già, da noi non si può ridere con la testa, ma solo “di pancia”, per non dire altro.

BATTUTE CULT:

La lettera scarlatta, ma non la versione con Demi Moore in cui tenta un falso accento inglese e si fa un sacco di bagni..(Olive)

Ti vogliamo bene, non importa quale sia l’orientamento sessuale del tuo partner sessuale di sesso opposto. (madre di Olive)

Dove trovo la Bibbia?

Nei bestseller, accanto a Twilight (Olive e un libraio).

VOTO: 7-





9 commenti:

  1. sono d'accordo con quanto dici ma con il voto ti sei tenuto persino troppo bassino. per me è una delle migliori commedie americane degli ultimi anni ed emma stone in questo film è straripante! :)

    RispondiElimina
  2. Ho visto che tu gli hai dato 8, ma mi sembra eccessivo per una commedia graziosissima e ben scritta, ma non sensazionale..ma sei l'hai trovata così straripante come mai non è entrata nella tua Top20?

    RispondiElimina
  3. Voglio vederla assolutamente!!!
    E poi ci sono Lisa Kudrow e Pen Bagdley che mi piacciono molto!
    Graaaazieeee!!!
    Ma cosa intendi per distribuzione "tecnica"?

    RispondiElimina
  4. Augurandoti un buon Natale e un felice anno nuovo, invito te e i tuoi visitatori a votare i migliori film e attori del 2011. Come blogger di cinema, ti ricordo di votare anche nella sezione apposita.

    I MIGLIORI FILM DEL 2011

    RispondiElimina
  5. @ Amos Gitai: ricambio gli auguri anche a te, caro Amos, accetto volentieri l'invito e passo al più presto!

    RispondiElimina
  6. @ Melinda: per distribuzione tecnica intendo che l'hanno fatto uscire più per ragioni contrattuali che per vero interesse, quindi pochissime copie e zero promozione..Succede coi film che all'estero sono stati successi di critica o di pubblico ma non hanno in Italia l'appeal (sulla carta) sufficiente per attirare un grande pubblico. Sono i film che solitamente escono con grande ritardo. Questo in ogni caso, con una giusta promozione, aveva tutte le carte in regolo a mio avviso per andare benino al box office, ma valli a capire i distributori!

    RispondiElimina
  7. emma stone era nella mia top 20 dell'anno scorso
    http://pensiericannibali.blogspot.com/2010/12/cotta-adolescenziale-2010-n-5-emma.html

    easy girl l'avevo già visto in inglese la passata annata. quest'anno è rimasta fuori per non ripetere la classifica uguale, ma il prossimo anno si ricandida. :)
    anche se in versione bionda per spider-man è tutta da verificare...

    RispondiElimina
  8. @ Marco: per me la folgorazione è arrivato solo adesso! e vedo che ha un sacco di film in arrivo!

    RispondiElimina
  9. Hola! Io ho amato Emma Stone dopo questo film! Una commedia così non la vedevo dai tempi di Mean Girls e 16 Candles! Rivaluta il tuo 7- e cambialo in (almeno) 8+!

    RispondiElimina