Visualizzazioni totali

domenica 28 ottobre 2012

Kafka e Welles: l’incontro di due geni



IL PROCESSO
(Le procès)
Francia, 1962
Con Anthony Perkins, Romy Schneider, Orson Welles, Jeanne Moreau, Elsa Martinelli, Arnoldo Foà, Michael Lonsdale
Genere: Dramma
 
Se ti piace guarda anche:  Tempi moderni, Fahrnenheit 451, Brazil

TRAMA
Per Joseph K. (Anthony Perkins) quella che sembra una mattina normale è l’inizio di un incubo che lo porterà alla tragedia: degli emissari vengono infatti a casa sua per annunciarli che dovrà rispondere in tribunale di un’accusa di cui loro però non possono specificare la natura. Una avvocato (Orson Welles) cercherà di aiutarlo, invano..


 RECENSIONE
Trasformare un capolavoro letterario in film non è mai facile, ma un fuoriclasse come Orson Welles si è misurato con uno dei più importanti romanzi del Novecento senza sfigurare.

Non siamo proprio di fronte a un capolavoro letterario, ma l’adattamento trasmette tutto il disagio contenuto nelle pagine del romanzo e poche immagini bastano a volte per incutere più malessere di decine di pagine. La posizione delle macchine da presa in questo senso aiuta molto, così come gli allestimenti scenografici: il senso di oppressione e di alienazione sono garantiti. Qualche perplessità deriva dalle interpretazioni, inferiori alle aspettative, compreso il tormentato protagonista Anthony Perkins.

Accolto tiepidamente dai critici americani, il film fu accolto meglio in Europa e rivalutato comunque solo successivamente.

Girato tra Cinecittà, Zagabria e il Museo d’Orsay quando era una stazione ferroviaria in disuso. L’idea di usare l’ex stazione venne in mente quando una sera chiacchierava ubriaco con Jeanne Moreau in una camera d’albergo di fronte all’Orsay. La Moreau nel film interpreta la parte della prostituta di cui è innamorato K.


 REGISTA
Orson Welles (1915-1985) 
Regista, sceneggiatore e protagonista del "film più bello della storia del cinema" secondo molti, ovvero Quarto Potere (1941), girato quando aveva solo 25 anni. Ostacolato e ostracizzato da Hollywood, girò la maggior parte dei film successivi in Europa, spesso faticando per trovare finanziatori per le proprie titaniche ambizioni.

ATTORI PRINCIPALI

Anthony Perkins (1932-1992)
Rimasto nella storia del cinema per aver interpretato il ruolo del killer in Psyco (1960) di Alfred Hitchcock.
Romy Schneider (1938-1982)
Raggiunta la popolarità negli anni '60 come Principessa Sissi, conobbe poi una fortunata carriera cinematografica che la portò a lavorare con grandi registi europei come Luchino Visconti, Joseph Losey e Claude Sautet.

Jeanne Moreau (1928)
Interprete di molti film rimasti nella storia del cinema, Jules e Jim su tutti, la Moreau fu diretta in quattro film da Orson Welles (vedi post precedente), anche se solo tre furono distribuiti: Il processo, Falstaff e Storia immortale.
 Orson Welles, Jeanne Moreau e Anthony Perkins all'anteprima parigina.
 http://www.ilpost.it/files/2012/04/AP6203230104.jpg

12 commenti:

  1. Romanzo straordinario, film bellissimo, bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e benvenuto da queste parti!

      Elimina
  2. Welles, Perkins, Schneider, Moreau, quelli sì che erano attori!

    RispondiElimina
  3. Grandissimo Welles. Film capitale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, davvero angosciante come il libro!

      Elimina
  4. Lo sai che non lo conoscevo? Interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere di averti fatto scoprire qualcosa!

      Elimina
  5. Ho letto da poco il romanzo, e il film non lo conosco ma ora....curiosità a mille!

    RispondiElimina
  6. Curiosità a mille: ho da poco finito il romanzo e il film non l'ho mai visto!

    RispondiElimina
  7. Kafka+Welles è qualcosa di unico e indimenticabile.
    mi sa che lo riguardo:)

    RispondiElimina
  8. Kafka Welles und Anthony Perkins? (Psicho?!!! )

    RispondiElimina